cooky

Il prezzo del Parquet! Guida alla scelta...

Prezzi listelli ParquetIl Prezzo del Parquet può variare sul mercato in base a molte caratteristiche e fattori.

Importante la scelta dell'essenza, molti legni sono più costosi in base alla tipologia, la provenienza e persino alla reperibilità del legname stesso.


Lo spessore, la lunghezza e la tipologia del listello è un altro fattore chiave nella valutazione dei costi: listelli di dimensioni maggiori, ad esempio, presentano dei costi più alti, così come lo spessore.


Considerate che spessori più alti di essenza garantiscono nel tempo una migliore manutenzione, ovvero hanno la caratteristica di poter esser levigati più volte.

Infine la scelta del parquet, ovvero la classe d'aspetto ha un ruolo fondamentale sia dal punto di vista del preventivo che dal punto di vista estetico.

Esistono varie classi d'aspetto per il legno utilizzato nei listelli parquet come "rigantino" e "nodino", determinate in base a uniformità cromatica, presenza di nodi e parallelismo delle striature.


Un buon parquet Rovere tradizionale può partire dai 14 - 24 Euro se in listoncini piccoli e di classe nodino, fino a raggiungere i 45 - 50 euro per listelli più grandi in classe rigantino.

Se cerchiamo, invece, parquet prefiniti dobbiamo considerare una spesa fra i 62 - 70 Euro ed i 110 - 120 Euro, ma in questo caso la posa e la finutura finale avranno costi più contenuti.

Il nostro consiglio è di considerare sempre "preventivi chiavi in mano", perchè spesso servizi e optional di posa parquet si pagano a caro prezzo!

17 commenti:

  1. daniele nardandrea3.9.10

    si puo' mettere il parquet se c'è il riscaldamento a pavimento?

    RispondiElimina
  2. Certamente, è possibile posare qualsiasi tipo ti parquet ove è predisposto il riscaldamento a pavimento! Importante però è seguire con accortezza alcune procedure che precedono la posa del pavimento in legno ed utilizzare i collanti adatti.
    Nello specifico, prima di posizionare le liste è fondamentale che l'idraulico abbia effettuato i cicli di riscaldamento una volta messo il massetto: ovvero a lavoro completato e prima della posa del parquet occorre per almeno una settimana effettuare più cicli di riscaldamento e raffreddamento della superficie riscaldata in modo tale che il massetto si stabilizzi (tra l'altro questa procedura è normata per legge).
    In tal modo ovviamo al fatto che le liste di parquet possano fessurarsi.
    In secondo luogo bisogna accertarsi che il collante utilizzato per la posa del pavimento in legno sia adatto al riscaldamento a pavimento!
    Queste attenzioni sono sicuramente conosciute dai posatori più esperti.
    Altro ragionamento, invece va fatto per il parquet laminato, il quale è controindicato per tale riscaldamento.
    Il laminato infatti si scalderebbe troppo e in maniera non uniforme, non fungendo da buon conduttore per il riscaldamento e svantaggiando il comfort ambientale.
    Inoltre il laminato può comunque fessurasi anche se si è proceduto ai pre-cicli di riscaldamento.
    Esistono dei prodotti di fascia alta nei laminati che vengono utilizzati, ma in ogni caso io lo sconsiglio e ti direi di orientarti verso un parquet in legno massello o prefinito, entrambi validi per le tue esigenze.

    RispondiElimina
  3. Anonimo26.9.10

    adoro il parquet e vorrei metterlo in casa..le mie domande sono:..come si fa a sapere quali ditte..centri..aziende ecc ecc sono professionali e sanno fare bene il loro mestiere senza rovinarti casa??..Ho un piccolo appartamento di 63 metri quadri..quanto mi verrebbe a costare il tutto..parquet + montaggio??...ho visto su alcune riviste di arredamenti bagni con pavimento in parquet...e sono stupendi!!!...ma non si rovinano con l'acqua,il vapore???...grazie :)

    RispondiElimina
  4. Le domande poste sul parquet, i sui prezzi e il suo utilizzo sono molto interessanti! complimenti!
    Iniziando dalla prima: non esiste un parametro certo per determinare chi è un buon operatore nel campo dei pavimenti in legno! Specialmente negli ultimi anni sono nati molti professionisti del parquet improvvisati e senza esperienza, oppure molte aziende con un core business legato all'edilizia hanno deciso di ampliare il proprio operato anche con la posa di pavimenti in parquet!
    Il mio consiglio è quello di esaminare bene il professionista a cui si mette in mano il lavoro (non solo esaminare i prezzi del parquet!). I parametri per valutarlo potrebbero essere:

    - anzianità dell'attività nel campo della posa del parquet
    - proprietà di una struttura vera e propria, ovvero un centro dove sono esposti i prodotti e relativo magazzino
    - il loro curriculum, ovvero l'esperienza e la collaborazione nell'uso di pavimenti in legno anche per grosse strutture o soggetti pubblici o imprese di fama
    - la collaborazione con aziende importanti di produzione di parquet

    Questo potrebbe bastare per avvallare la serietà del posatore!

    RispondiElimina
  5. Per quanto riguarda il montaggio del parquet in zona bagno, non ci sono problemi, seppur considerando che il pavimento in legno in caso di acqua abbondante debba essere asciugato rapidamente.

    Il parquet prefinito e/o tradizionale può essere utilizzato sia in cucina che in bagno poichè sopporta una normale umidità (es. edifici moderni/far verificare livello di umidità da un tecnico) ma bisogna sempre ricordare che anche poche gocce d'acqua vanno asciugate per non far sì che col tempo l'acqua si infiltri al di sotto del pavimento in legno e possa far scollare/piegare le liste.

    Seppur molti oggi lo utilizzino in bagno e cucina, ricordatevi sempre di far verificare ad un professionista la zona di posa del parquet!

    RispondiElimina
  6. Alberto, Napoli23.11.10

    Ottimi consigli, peraltro enunciati in maniera chiara ed esauriente pur nella concisione che si addice a un blog.
    Una domanda: negli Stati Uniti, in una casa di lusso, ho visto un parquet abbinato a listoni di marmo nel salotto (living room) e un altro in camera da letto fatto di varie essenze intrecciate a disegni geometrici con un bordo esterno di un colore più chiaro che percorreva tutto l'ambiente. Ovviamente credo che in Italia esistano artigiani in grado di realizzare entrambi, ma quanto costano indicativamente questi tipi di pavimentazioni?
    Grazie.

    RispondiElimina
  7. Grazie per i complimenti e per le domande sempre più interessanti!
    Sono felice che il pubblico del nostro blog sia competente e creativo!

    Riguardo la sua domanda: E' assolutamente possibile creare disegni o motivi con il parquet, abbinare parquet di finiture ed essenze differenti e/o creare pavimentazioni in cui si inseriscono parti in marmo e parti in legno.
    Prima di tutto è necessario che un progettista/architetto o arredatore fornisca un disegno preciso del motivo sul pavimento: qualunque posatore o azienda ha bisogno di questo per valutare costi, quantità dei materiali e organizzarsi in sintonia con marmista o piastrellista.

    Per quanto riguarda i disegni con il parquet: sono realizzabili disegni di carattere geometrico (es. aree quadrate, rettangolari o cornici) e/o disegni standard (es. il classico rosone) anche da aziende industriali (esistono dei disegni già definiti dalle aziende). Mentre per disegni complessi e/o originali bisogna affidarsi ad un artigiano ebanista/parquettista che ad uno ad uno intaglia le liste di legno.

    Per quanto riguarda abbinare marmo e pavimenti in parquet: prima di tutto è opportuno essere in sintonia fra posatori e marmisti, la prima ad essere posata deve essere la parte di pavimento in marmo (fare attenzione che lo spessore del marmo coincida a quello del parquet! non vanno bene tutti marmi! di solito è 1.5 cm, ma penso che ne esistano anche da 1 cm), dopodiché il posatore potrà completare la pavimentazione col legno.
    Infatti il parquet è un elemento elastico, che ha deformazioni legate all'ambiente ed al tempo, perciò non consente di essere posato prima!
    Ricordati che con un pavimento di questo tipo, quando andrai a levigare e/o lucidare il marmo dovrai farlo anche per la parte in legno!

    RispondiElimina
  8. (continua...)

    Per una valutazione dei costi di pavimenti tanto complessi è indispensabile avere di fronte un disegno preciso!

    In linea di massima i costi aggiuntivi per quanto riguarda motivi o disegni in parquet con essenze diverse riguardano i tempi di posa più lunghi e la percentuale di scarto maggiore.
    Per abbinamenti tra marmo/ceramica e pavimenti in legno dovrai richiedere due preventivi distinti.

    RispondiElimina
  9. Anonimo25.11.10

    Ho una casa di 100mq, vorrei installare un parquet con listoni di bamboo flottante.

    L' installazione dovrà avvenire su di un pavimento preesistente e la casa è situata in una zona cha affaccia sul mare.

    Quali consigli può darmi? Mi consiglia questa tecnica? Mi consiglia qualche fornitore?

    RispondiElimina
  10. Il parquet in bamboo è il tipo di essenza più forte e resistente che si può utilizzare nel suo caso. E' sicuramente una scelta valida. Una scelta da valutare in funzione del gradimento estetico di questo particolare tipo di listoni, in quanto una casa che affaccia sul mare potrebbe utilizzare anche altri tipi di essenze per il parquet: infatti appartamenti e ville al mare solitamente non presentano particolari umidità, bensì godono di un'atmosfera secca (ovviamente se non ci sono altri fattori costruttivi e/o ambientali che alzano il grado di umidità).
    Per quanto riguarda la scelta della pavimentazione flottante, le consiglio di predisporre un materassino fonoassorbente da disporre tra pavimento preesistente e parquet in modo da attutire i rumori di calpestio (problematica esistente nei pavimenti flottanti).
    Sarò ben lieto di consigliarle un fornitore esperto nella tecnica di istallazione di parquet con listoni in bamboo flottante: le chiedo di inviarmi una mail a livingdesign09@gmail.com, con indicati i suoi recapiti, la località della casa e, preferibilmente, anche la pianta degli spazi. In tal modo potrò indicarle il fornitore di parquet più adatto e una bozza di preventivo.

    RispondiElimina
  11. Anonimo20.12.10

    salve, io ho comprato una casa dove esiste un pavimento ben solido ma non di mio gusto e sto pensando di mettere un parquet flottante anche se non so ancora bene quale tipo perchè c'e ne sono di tantissimi tipi. Vorrei chiedere se incollare il parquet sul pavimento è una buona idea o converrebbe rifare il massetto e procedere con la posa? Il fatto che abiti in una zona molto umida perchè vicina al mare potrebbe recare dei problemi al pavimento o ha la stessa solidità di un pavimento normale?
    Grazie mille

    RispondiElimina
  12. Buongiorno, vorrei montare un tavolato in rovere massello nel salone (20x180x500-1800). Pensavo di procedere così: asportazione delle vecchie mattonelle, strato di livellante (5mm c.) con rete in fibra di vetro, incollaggio del tavolato. Può andare?
    Inoltre le chiedo se a livello di stabilità è da preferire uno spessore di 20 mm rispetto ai 14 mm.
    Grazie per gli utili consigli che ho trovato in questo blog
    Buon lavoro, Paolo

    RispondiElimina
  13. La procedura è corretta. Anche se io normalmente preferisco consigliare l'inchiodatura del tavolato anziché l'incollaggio poiché garantisce risultati estetici migliori e più valorizzanti!

    Per quanto riguarda la stabilità, non ci sono problemi sia per spessori da 14 mm che da 20 mm. Di solito tavole di dimensione maggiore hanno già di serie spessori maggiorati: per cui la scelta la deve valutare ai fini estetici.

    RispondiElimina
  14. Anonimo12.3.11

    Oltre al parquet vorrei inserire sopra il pavimento anche un isolante per il freddo.
    Conviene smantellare il pavimento?
    Di quanto si alza il pavimento con il parquet? e con anche l'isolante?

    RispondiElimina
  15. Anonimo3.6.11

    ha un'appartamento di 82 mq posto al piano rialzato di un condominio e vorrei installare, su un pavimento già esistente, un parquet che riduca al minimo lo sbalzo di temperatura e che isoli il pavimento dal garage sottostante (freddo). Quale parquet è più idoneo? c'è il rischio che con eccessivo sbalzo termico (condensa) il parquet tenda a rovinarsi?
    grazie mille per la risposta.

    RispondiElimina
  16. Anonimo30.10.11

    Salve, innanzitutto complimenti per il sito ( veramente ben fatto ed utile).
    Dovrei posare un parquet su 120 mq di pavimento pre-esistente ed andando in giro mi hanno posto varie soluzioni, ma credo che la piú sensata sia la sottoindicata proposta:
    Parquet prefinito woodco serie regent narrow (1820x136x140) a tre strati essenza Jatoba con posa flottante eseguita da posatori esperti che di solito montano Listone Giordano
    Ovviamente mi é stato fatto un preventivo che io non so giudicare stante la varietà di situazioni che ho avuto modo di vedere negli ultimi tempi.
    V'é da dire che é veramente bello, ma avrei piacere se mi indicaste un prezzo giusto o un range ristretto di prezzi che mi guidino nella scelta più consona al rapporto qualità /prezzo. Mi specificate se i prezzi che andrete ad indicarmi ( così come quelli consigliati in un post precedente) sono o nemmeno comprensivi di IVA? RingraziandoVi per l'attenzione che mi vorrete prestare, cordialmente Vi saluto
    Sammy

    RispondiElimina
  17. Anonimo18.4.12

    Salve,ho comprato una casa tutta in parquet di 100mq,ma purtroppo e' un po' rovinato ha dei graffi,vorrei sapere se si possono fare sparire e se e si chi devo chiamare e quanto dovrei spendere?? vi ringrazio

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? ...