cooky

Liste, listoni e listonicini... Quale dimensione del parquet scegliere?

Listoni parquet

Quando si parla di Parquet spesso si pensa alla finitura superficiale ed al tipo di essenza, ma è importante considerare anche la tipologia delle liste o listoni, il loro spessore e la qualità per avere una visione completa del risultato estetico e una completezza informativa per valutare un preventivo.

In questo articolo tratteremo della scelta e delle tipologie delle liste di parquet, consigliandovi la miglior scelta estetico/economica.


Partendo dalle misure più piccole troviamo il pavimento in legno mosaico o lamellare: lo spessore è di soli spessore mm 8 e viene commercializzato in liste tipicamente da 2 cm x 10 cm. Le liste vengono accostate sino a formare dei quadrotti preincollati su rete da 10x10.
Questa è una tipologia di liste di parquet sicuramente ormai in disuso, ma veramente ultraeconomica! Potrebbe essere indicata per ricreare un effetto particolare simile al parquet industriale.

Quest'ultimo, appunto ha preso molto piede negli ultimi anni, sia per la particolarità estetica che per la convenienza economica e la resistenza nel tempo a successive laminature.
Il parquet industriale (vedi articolo a riguardo: "Parquet industriale") è strutturato da piccole liste-spessori solitamente di 10 a 22 mm- composte a quadrotte assemblate assieme da strisce adesie precedenti alla posa.

Questo prodotto in origine nasce dal riassemblamento degli scarti di altre lavorazioni (ad esempio di tipologia lamellare). Listelli scartati, poi messi di costa e raggruppati: il risultato è un prodotto particolarmente economico ma dalla grande resistenza ed estetica originale, per questo veniva posato in origine in aree industriale o pubbliche.
Oggi queste sue caratteristiche l'hanno reso molto di moda, anche se la sua produzione è diventata più raffinata e più costosa rispetto alle origini!

Tipi parquet

Le due tipologie di dimensioni più diffuse e commercializzate nei pavimenti in legno sono sicuramente il lamparquet ed i listoncini.
Prodotti che sicuramente avrete visto in molte case e showrooms, che rispondono ad un disceto rapporto qualità/prezzo (dipende anche dalla qualità del listoncino, vedi articolo: "Spessori parquet") e sono caratterizzati da un design classico e tradizionale del parquet, adatti perciò a qualsiasi tipo di ambiente, dove non si voglia eccedere in eccentricità della pavimentazione.

Lamparquet ha solitamente uno spessore 10 mm e larghezze che variano dai 45 ai 75 mm. Le lunghezze delle liste in legno sono nel range 220-300 mm.

I listoncini, invece, possono essere trovati in commercio in variate dimensioni, eccone alcune delle più usuali:

  • Spessore 10 mm, larghezza 60-80 mm, lunghezza 300-450 mm
  • Spessore 14 mm, larghezza 70-80 mm, lunghezze 300-600 mm
  • Spessore 10 o 14 mm con lavorazione maschiata (lavorazione che favorisce l'incastro fra le tavole e ne aumenta la stabilità), larghezza 70-90 mm, lunghezza fino a 1000 mm

Ad ultimare questa carrelata sulle possibili dimensioni delle liste e tavole di parquet, uno dei prodotti più affascinanti e qualitativi nelle pavimentazioni in legno: i listoni.
In special modo all'interno di arredamenti moderni ed ampi, i listoni in parquet garantiscono un'estetica ed un design pulito e innovativo, ricercato e raffinato.

Le grandi dimensioni delle liste ne aumentano la difficoltà di posa, che deve essere fatta da posatori esperti per evitare difetti o eccessivi tagli, ma anche il costo: più le tavole sono di grandi dimensioni, più gli scarti di lavorazione all'origine sono maggiori, e di conseguenza il prezzo.

Listoni parquet

E' importante valutare bene anche l'orientamento di questa tipologia di lista, poichè la sua bellezza consiste nel non frazionare eccessivamente i lunghi listoni.
I listoni solitamente hanno uno spessore 20-24 mm, una larghezza che varia tra i 90 ed anche più di 150 mm. Le lunghezze sono molteplici passando dai 600 mm sino ad arrivare a listoni in parquet di oltre 2000 mm. La lavorazione delle tavole è obbligatoriamente sviluppata con incastri maschio-femmina su tutti e quattro i lati.

Il consiglio di "Pavimentiparquet" è quello di non guardare soltanto al costo del legno nella scelta delle dimensioni delle liste, bensì di adattare il taglio migliore alla pianta ed al design dell'ambiente!

4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Anonimo17.7.11

    Mi hanno detto che i parquet economici (sui € 29 a metro) cha hanno il marchio Italiano in realtà vengono inviati in Cina e assemblati con le colle di formaldeide che sono cancerogene...è vero?

    RispondiElimina
  3. Penso che la differenza di dimensione dipenda soprattutto dal tipo di parquet usato, fondamentalmente se parquet in legno massello o laminato, i primi sono piccoli listelli che devono essere posate in opera da esperti professionisti dato che sono difficili da montare e il costo è elevato, mentre i laminati possono essere messi in opera anche da un obbista con un minimo di manualità e una troncatrice a disposizione, garantendo sempre ottimi risultati, rispettando chiaramente fughe e distanze dai muri (internet docet) poi dato il costo molto basso se si sbaglia .... non è la fine del mondo.

    RispondiElimina
  4. Anonimo20.3.12

    buonasera,
    nella ristrutturazione della mia abitazione sto cercando di salvaguardare la pavimentazione originale di tipo cementine, dal momento che in parte dovrà essere tolta sopratutto nelle parti perimetrali degli ambienti pensavo di creare una bordatura in parquet di 60 cm in ogni ambiente lasciando dei tappeti centrali di pavimentazione.
    anche se l'idea mi piace molto ho paura di sbagliare scelta di essenze tagli e colori. premetto che le cementine sono molto colorate ed eccentriche e gli ambienti sono di circa otto metri quadri ciascuno.
    grazie per i vostri consigli..

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? ...