cooky

La posa del pavimento in parquet laminato: i trucchi fondamentali che non vi dice nessuno!

Pavimento laminato posa

I pavimenti in laminato o come dir si voglia "parquet laminato" sono oggi un'alternativa valida che meno costosa del seppur più prezioso parquet tradizionale.

Scelti da molti non solo per l'economicità e la resistenza ma anche perchè sono di facile posa e montaggio, tant'è che spesso è lo stesso acquirente che si cimenta nell'istallazione del pavimento in laminato senza bisogno di chiamare tecnici.

Forse però non tutti conoscono alcuni consigli e trucchi fondamentali per la resa e la durata della posa: il web e i centri fai da te sono pieni di guide e istruzioni alla posa e al montaggio dei pavimenti in parquet laminato, ma spesso non vi dicono tutto!


Posa parquet laminato

Il primo consiglio fondamentale che vi voglio ricordare riguarda le operazioni preliminari, ed in particolare l'ambientamento delle doghe. E sì, avete letto bene, anche le doghe di parquet laminato si devono ambientare alla casa prima di essere posate!

I listoni sono infatti sensibili agli spostamenti ed ai traslochi e devono adattarsi all'umidità, pressione e temperatura dell'ambiente dove andranno posati.
Troppo spesso quest'indicazione non è segnalata nel modo corretto o persino non presente.

Operazioni preliminari per la posa del pavimento in laminato:
  • Trasportare le doghe nella nuova abitazione all'interno del loro imballo originale
  • L'imballo deve essere integro: se già rovinato potrebbe inficiare l'ambientamento
  • Lasciare il parquet laminato almeno 48 ore ad ambientarsi nella stanza ad una temperatura di posa di circa 18°

Questo pratico accorgimento vi garantirà doghe di laminato più stabili all'ambiente e una posa finale perfetta!

17 commenti:

  1. utilissimo articolo ! quasi mi vien voglia di posare da solo i miei pavimenti in legno laminato

    RispondiElimina
  2. Grazie, stiamo preparando ulteriori articoli sul tema della posa del parquet laminato!
    Se hai altri consigli o suggerimenti, postali pure... potrebbero essere di grande aiuto! ;-)

    RispondiElimina
  3. Poso pavimenti da 57 anni e finalmente trovo chi condivide con me la necessità di sballare il materiale e lasciarlo ambientare in posizione verticale!!!!Dopo tre giorni di ambiantamento il materiale è pronto per la posa.
    Bravi! Sono Elia Ghilotti

    RispondiElimina
  4. Ringrazio vivamente i nostri lettori di pavimenti in parquet che ogni giorno apprezzano il nostro lavoro sulle tematiche del parquet, dei pavimenti in legno e laminati.
    E per tutti i posatori, progettisti ed esperti del mondo della pavimentazione rinnovo l'invito a contattarci per pubblicare un loro articolo sulle novità, le caratteristiche tecniche o semplicemente le curiosità sul mondo del parquet! a presto...

    RispondiElimina
  5. Anonimo8.1.11

    questo tipo di pavimentazione mi piacerebbe metterlo nella mio nuovo appartamento e vorrei farvi una domanda da ignorante in materia, ma se io posassi il parquet-laminato sul pavimento già esistente, andrei ad alzare lo stesso pavimento di qualche centimetro, si andrebbe a creare una specie di gradino sulla porta d'ingresso o sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo1.4.12

      devi far tagliare la porta ad un falegname

      Elimina
  6. Ci sono diversi fattori da valutare quando si va a posare il parquet laminato su un pavimento già esistente: prima di tutto verificare se porta d'ingresso, porte interne e serramenti lo permettono!

    In questi caso di solito si usa il laminato perché ha uno spessore di circa mezzo centimetro per cui spesso riesce ad essere posato senza modifiche a porte e serramenti (al massimo con l'aggiunta del tappetino sotto che attutisce i rumori si arriva a 7-8 mm).

    Partiamo dall'analizzare la porta blindata d'ingresso: le nuove porte commercializzate negli ultimi hanno già un poco di spazio sotto dato dal paraspiffero ed inoltre hanno la possibilità di variare leggermente l'altezza da terra (per un mezzo centimetro circa) agendo direttamente sulle cerniere. Con questo tipo di prodotti si può posare il laminato sopra il pavimento esistente. Completando l'opera al massimo con una battutina a scivolo finale che ne risalta e completa l'estetica del pavimento in parquet.

    Per le porte interne bisogna compiere la medesima verifica: i prodotti nuovi hanno sempre un mezzo centimetro di aria sotto. Per porte più datate abbiamo però la possibilità anche di smontare la porta e accorciare i tavolati centrali per creare quel filo di spazio che ci permette di posare il laminato.

    In ultima analisi, andiamo a verificare i serramenti: se sono già realizzati con la battutina sotto di circa 1cm non ci daranno problemi. Mentre se il i serramenti hanno molti anni, non hanno battutina e scorrono a filo pavimento allora il lavoro di risistemazione dei serramenti diventa complesso e la maggior parte delle volte è più vantaggioso cambiarli.

    Un sistema veloce per verificare il tutto? :-)
    Provi a prendere un listone di laminato e verifichi appoggiandolo che scorra sotto le vs. porte e serramenti. In 10 minuti capirà subito se ci sono gli spazi necessari!

    Se invece ci sono dei problemi con lo spessore è utile contattare un tecnico posatore per verificare le possibilità di sistemazione delle porte.

    Consiglio una struttura esperta sia nella posa di pavimentazione che nella fornitura/risistemazione delle porte (per indicazioni sui tecnici migliori a cui riferirsi può mandarmi un mail e sarà mia premura indicarle nominativi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo16.3.15

      Salve, ho trovato questo articolo e le relative risposte molto interessanti. Devo anche io probabilmente rifare i pavimenti dell'appartamento che andrò ad acquistare, e mi piacerebbe un laminato. Di conseguenza avrò da sistemare le porte e vorrei capire esattamente cosa significa la frase: "Completando l'opera al massimo con una battutina a scivolo finale che ne risalta e completa l'estetica del pavimento in parquet". Grazie

      Elimina
  7. alessandro13.3.11

    ma insomma non ho capito... l'ambientamento deve essere fatto mettendo il laminato in verticale o in orizzontale??

    RispondiElimina
  8. Anonimo12.4.11

    salve, io abito in un piccolo appartamento di 60mq in una palazzina degli anni 20 che ha subito ristrutturazione interna nel 2005 ma la struttura esterna e pavimenti e soffitti sono rimasti originali. mi piacerebbe mettere il parquet (sopra le mattonelle dell attuale pavimento) ma ho paura che il peso complessivo sia esagerato. cosa mi consiglia? a livello di prezzo, in media, quanto incide far posare il parquet da un professionista? qual è attualmente il miglior materiale per rapporto qualità/prezzo? grazie e buon lavoro

    RispondiElimina
  9. Anonimo28.4.11

    salve,
    intanto complimenti per il sito che è veramente una fonte inesauribile di suggerimenti.
    ho appena acquistato casa (secondo e terzo piano di bifamiliare).
    vorrei montare il parquet da solo.
    avrei trovato anche del bel rovere massello da 20 mm ad un prezzo (quasi) onesto. le tavole sono grezze, maschiate sui 4 lati e non bisellate. vorrei posarlo flottante su un materassino di sughero da 2 mm. poi passare due mani di olio naturale per dargli la finitura che mi piace (ha già fatto delle prove su alcuni campioni che ho ricevuto).
    l'unica cosa che mi perplime è che tutti i rivenditori di parquet a cui mi sono rivolto mi hanno sconsigliato di montare un parquet massello flottante perchè si imbarcherà sicuramente.
    sono attendibili tutti questi avvertimenti?
    grazie
    kikko

    RispondiElimina
  10. Anonimo26.9.11

    Salve, io ho posato il parquet laminato in cucina un anno fa, ora vorrei continuare in corridoio, ma ho un problema. A metà corridoio ho una vecchia porta basculante, in più la porta di casa è vecchio stampo e non ho quindi lo spazio necessario per posare il laminato senza dover segare ogn porta. Visto che il lavoro è complicato, potete consigliarmi qualcuno nella mia zona che possa fare questo tipo di lavoro? Pagando la posa perchè il parquet l'ho comprato io già un'anno fa. Io abito a Pisa.
    Marco

    RispondiElimina
  11. Anonimo8.11.11

    penso che forse come in tutte le cose sarebbe meglio rivolgersi ad un professionista per poter avere un lavoro ben fatto e garantito, ormai siamo in un'epoca in cui tutti vogliono tutto e risparmiando. forse pensate che risparmiare su materiali e posa in opera alla lunga ripaghi bhe io penso di no, sono dell'idea che una cosa se si può fare si fa bene se non ce la possiamo permettere allora, senza voler insultare nessuno ma con rispetto, allora è meglio non farla.
    come mai siamo tutti senza soldi in tasca o quasi, ma sul parquet decidiamo che è meglio risparmiare "tanto sono tutti uguali questi pavimenti ed i posatori sono tutti disonesti ed in cattiva fede" però perchè quando andiamo a comprare una macchina la distinzione tra mercedes e skoda la vediamo netta ed in giro ci sono più macchinoni che carcasse?
    e poi forse non pensiamo che un parquettista oltre a vedere calato il proprio lavoro per colpa del poco serio "fai da te" magari ha esperienza, capacità attrezzature anche costose e non per ultimo per offrire un servizio si rovina anche la salute per via di tutto quello che respira al lavoro?

    RispondiElimina
  12. Anonimo9.11.11

    e se invece nel pavimento gia esistente ci sono delle spaccature e bisogna livelarlo come si fa ?

    RispondiElimina
  13. Franco26.1.12

    Posso posare un parquet sopra una moquette molto sottile e "rasa", cioè senza peli morbidi?
    Franco

    RispondiElimina
  14. Anonimo22.3.12

    buonasera, abbiamo appena acquistato casa, e vorremmo installare un pavimento in laminato, premetto che abbiamo i serramenti in alluminio e purtroppo arrivano quasi a terra, cosa che ci impedisce di posarlo in una delle stanze.
    che soluzione potremmo attuare? io avevo pensato a una zona che copra solo l'apertura della porta, in cui non posare il pavimento, ma esteticamente non mi piace affatto.. confido in voi !

    RispondiElimina
  15. salve ho letto l'articolo e volevo fare una domanda di natura diversa. Ho da poco acquistato un pavimento laminato chiaro effetto oleato, listoni grandi. Dopo la posa mi è stato detto di pulirlo con acqua semplice e un sapone neutro molto diluito. Con il passare dei giorni notavo che sul laminato apparivano in controluce delle rigature e degli strani aloni, come se fosse macchiato. Ho così chiamato il mio fornitore ponendogli delle domande e lui mi ha risposto che era ''la patina di grasso'' che ancora non era andata via. Io ho provato a pazientare pulendo sempre con cura il pavimento ma ancora oggi noto le stesse rigature. E' come se le macchie fossero impresse e non vanno via. Inoltre pensavo che, avendo una patina plastificata, non potesse assorbire macchie e invece mi sembra come se queste rigature e gli aloni fossero indelebili! In alcuni punti della casa sembra che sia sempre sporco! Adesso l'unica soluzione per me sarebbe, a pochissimi mesi dalla sua posa, cambiare le 30 doghe macchiate... ma non sono convinta di essere stata la causa, in qualche modo, di queste macchie ne il mio rivenditore vuole fare una perizia. Cosa mi consigliate?

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? ...